Attuazione delle Indicazioni didattiche Nazionali

Per quanto riguarda le scuole primarie, che avevano già prodotto un testo di progettazione didattica d´istituto corredato da corrispondenti schede di Unità di apprendimento a partire dal testo Moratti (2003) e poi dal primo testo Fioroni (2007), l´anno scolastico scorso si è proceduto a una revisione del curriculum di istituto sulla base del testo del 2012, soffermandosi in particolare sulle discipline di italiano, matematica e inglese. 
Per quanto riguarda le scuole secondarie di I grado l´anno scolastico scorso i gruppi di disciplinari hanno proceduto alla lettura delle Indicazioni e i gruppi delle discipline di base hanno iniziato a stendere una bozza di curricolo di disciplina con i contenuti irrinunciabili e alcuni standard di apprendimento. 
Nel corso del presente anno si è dato vita ai dipartimenti disciplinari nelle scuola primaria e secondaria con l´individuazione di una figura di coordinatore per ogni disciplina o coppia di discipline; i gruppi lavoreranno anche in verticale per meglio congiungere i due ordini di scuola e dare vita effettivamente al I ciclo di otto anni. 

Le commissioni propongono il seguente piano di lavoro per la costruzione del curricolo verticale d´Istituto in base alla ultime indicazioni per il curricolo della Scuola dell´Infanzia e del primo ciclo di istruzione:

  • Rivedere il lavoro svolto dai gruppi per assi culturali nel mese di settembre
     
  • Definire una metodologia di lavoro comune
     
  • Assemblare il lavoro utilizzando un lessico di base comune, connesso all´approccio didattico per competenze
     
  • Definire le competenze disciplinari declinate in verticale (per classi)
     
  • Elaborare unità di apprendimento calibrate sulla tipologia degli alunni

Questo sito utilizza cookie tecnici.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie